Magazzini Liberty a Londra: come arrivare e cosa comprare.

La facciata stile Tudor dei magazzini Liberty a Londra
La facciata stile Tudor di Liberty

Mentre gironzolavo per Carnaby street pensavo di concludere il mio piccolo tour con una birra allo storico pub Shakespeare’s Head e invece, come sempre Londra ha saputo sorprendermi un’altra volta. Proseguendo infatti  lungo Great Marlborough street, all’angolo con Regent Street, mi sono imbattuta in questo enorme edificio in stile Tudor: I magazzini Liberty, tempio dello shopping londinese, tra eleganza e tradizione.

La facciata stile Tudor dei magazzini Liberty a Londra
La facciata stile Tudor di Liberty
un dettaglio dell'esterno dei magazzini Liberty a Londra
Uno scorcio dell’esterno dei magazzini Liberty

La facciata esterna mi parlava di tutto, tranne che di un grande magazzino, ma l’interno mi ha affascinata con la sua aria decisamente retrò.

L'interno dei magazzini Liberty di Londra
L’interno dei magazzini Liberty

Varcare la soglia di Liberty of London è un po’ come entrare in una dimora calda e accogliente di fine Ottocento. Prima ancora di curiosare tra gli oggetti in vendita, lasciatevi incantare dall’atmosfera morbida e ovattata, che traspira dal legno di quercia di cui sono fatti i Magazzini Liberty. Guardatevi intorno, ammirate le balconate di legno e con lo sguardo salite su su fino alla grande vetrata, che lascia entrare giusto quel poco di luce che rende così d’atmosfera questo luogo.

La grande vetrata dei magazzini Liberty a londra
La grande vetrata dei magazzini Liberty

 

Se stai programmando un week end a Londra ti potrebbe interessare anche questo articolo su Notting Hill e Portobello

Magazzini Liberty: un po’ di storia

Il magazzino prende il nome proprio dal suo fondatore, Arthur Lasenby Liberty, un mercante di stoffe, che nel 1875 aprì il suo primo negozio  al 218 di Regent street.  Un uomo decisamente intuitivo Sir Liberty, infatti non solo seppe anticipare e soddisfare i gusti in fatto di moda e oggettistica  dei londinesi di quegli anni, ma addirittura diede voce alle correnti avanguardistiche che incominciavano a farsi strada: Arts & Crafts e l’Art Noveau. Furono proprio alcuni degli esponenti di questi movimenti a disegnare le collezioni di Liberty, dalle stoffe floreali alle lampade e ai tappeti.

Liberty amava andare alla ricerca di oggetti pregiati nelle Indie Orientali e in Giappone da proporre alla esigente clientela di Regent street, fino a quando scovò, durante uno dei suoi viaggi in India, un materiale nuovo e particolare: il tana lawn. Si trattava di un tessuto molto fine, che al tatto aveva la stessa consistenza della seta, ma la resistenza del cotone. Il gioco era fatto. Le stampe floreali e a motivi orientali , tanto in voga in quegli anni, andarono letteralmente a ruba da Liberty.

Magazzini Liberty: forse non tutti sanno che…

Tante sono le curiosità su questi magazzini così fuori dal comune, ma vi segnale queste in particolare:

  • Ci volle il legname di due intere navi da guerra della Royal Navy, la HMS Impregnable e la HMS Hindustan, per realizzare i rivestimenti interni dei magazzini Liberty.
  • Magari possediamo una bella lampada in stile Liberty scovata in qualche mercatino dell’antiquariato, senza sapere che il nome deriva proprio dai magazzini londinesi. Infatti gli oggetti e le stampe dei magazzini Liberty arrivarono in Italia  durante l’Esposizione Internazionale d’arte decorativa moderna di Torino nel 1902. E fu proprio da quel momento che in Italia l’Art Nouveau prese il nome di Stile Liberty.

Magazzini Liberty e la Lego

A farci tornare bambini ci ha pensato Jessica Farrel, l’artista che ha ricreato nei minimi particolari i magazzini Liberty con 105.282 mattoncini della Lego. Non perdetevi questa chicca al 4^ piano del magazzino.

I magazzini Liberty nella ricostruzione della Lego
I magazzini Liberty nella ricostruzione della Lego

Magazzini Liberty: Cosa Comprare

Liberty of London è un tempio dello shopping, non nel senso a cui siamo abituati noi moderni, ma in un’ottica più delicata ed elegante, di quell’eleganza oggi così rara da trovare. Ovviamente potrete acquistare articoli d’abbigliamento, profumi, gioielli dei brands più noti, ma ciò che è assolutamente imperdibile da Liberty è il reparto tessuti, dove troverete i motivi floreali da sempre tipici di Liberty, ma non solo.

Magazzini Liberty: reparto tessuti
Il reparto tessuti dei magazzini Liberty
Magazzini Liberty Londra, reparto tessuti
I tipici motivi floreali dei tessuti di Liberty

Un altro reparto da non perdere è quello dell’oggettistica: lustratevi gli occhi con la bellezza dei piatti di Fornasetti.

La collezione di Fornasetti da Liberty
La collezione di Fornasetti

Un altro valido motivo per inserire i magazzini Liberty nel vostro itinerario londinese è che da Liberty è sempre Natale, quindi in ogni momento dell’anno potrete trovare l’oggettistica per decorare la vostra casa per il Christmas Eve.

Il reparto con gli addobbi di Natale da Liberty
Il reparto con gli addobbi di Natale da Liberty
Addobbi natalizi da Liberty
Addobbi natalizi da Liberty

Magazzini Liberty: Informazioni pratiche

  • Come arrivare ai Magazzini Liberty

Il quartiere che ospita i magazzini Liberty è Soho, in una posizione centrale (nelle vicinanze di Trafalgar square), facilmente raggiungibile con la metro alle fermate di Oxford circus e Piccadilly Circus

  • Dove mangiare ai Magazzini Liberty

Se siete nei paraggi dei magazzini Liberty per l’ora di pranzo, avrete solo l’imbarazzo della scelta, dato che tra Argyll Street e Great Marlborough street si trovano diversi pub e ristoranti. Se invece desiderate evitare strutture troppo turistiche allora vi consiglio di fare quattro passi fino al 21 di Beak street  e assaggiare da Bread Ahead i suoi gustosi sandwich. Vi sentirete dei Re.

Bread Ahead a Soho Londra
Re Roberto da Bread Ahead
Bread Ahead a Soho Londra
I gustosi sandwich di Bread Ahead a Soho

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche: