Week end in Costa Azzura: cosa fare e cosa vedere

Il panorama dal Jardin Exotique

Forse non tutti sanno che la Costa Azzurra, sinonimo di sole, mare e vita mondana, offre panorami mozzafiato anche tra le colline del suo entroterra. In primavera si aggiungono inoltre i profumi inebrianti della natura che si risveglia e le fioriture dei gelsomini e dei drosantemi.

Dal 30 marzo al 28 aprile è quasi d’obbligo una capatina in Costa Azzurra e nei suoi dintorni, perchè si svolge il 2° Festival des jardins,un evento che ti permetterà di visitare gratuitamente 15 giardini allestiti per l’occasione.

Quale momento migliore allora per organizzare un week end all’aria aperta?

 

Il villaggio di Èze

Le perle da visitare sono davvero tante, ma io ho scelto per voi il piccolo villaggio di Èze, situato tra Monaco e Nizza. E allora se siete curiosi di scoprirne le bellezze continuate a leggere il post.

I profumi del Villaggio di Èze

Quando si parla di Eze bisogna distinguere tra Èze-sur-mer  e Village Èze, il primo si trova lungo la costa, il secondo invece é adagiato sulle colline della Moyenne Corniche a poco più di 400 metri d’altezza. Queste alture hanno visto la presenza dell’uomo fin dall’età del Ferro, ma è soprattutto sotto i Romani e poi nel Medioevo che sono state abitate in modo continuo.

Prima di salire al punto più alto del villaggio di Èze per ammirare il panorama della Costa Azzurra, ti consiglio di fare una sosta alla parfumerie Fragonard.

I laboratori Fragonard

L’industria profumiera è concentrata per lo più a Grasse, dove c’è la casa madre della Fragonard. Tuttavia nei laboratori Fragonard, ai piedi di Èze, puoi lasciarti avvolgere dai profumi durante la visita guidata gratuita . Una guida ti introdurrà nel mondo dei “nasi”, cioè dei maestri profumeri che creano i profumi.

La casa madre della Fragonard a Grasse


curiosità: lo sapevate che l’essenza di gelsomino dei profumi Dior non è un aroma naturale, ma creato in laboratorio combinando diverse molecole del fiore stesso? Questo perchè le micro dimensioni del fiore non ne permettono l’estrazione dell’essenza.

Consiglio: dopo la visita alla Fragonard, ti suggerisco di lasciare l’auto nel parcheggio gratuito del laboratorio e da lì di salire a piedi al villaggio di Èze.  2 sono i vantaggi:

  1. evitare il parcheggio a pagamento a poche centinaia di metri
  2. fare una piacevole camminata di non più di 10 minuti

Cosa vedere a Èze

 

Per esplorare il delizioso borgo di Èze, puoi procurarti all’ufficio del turismo (collocato proprio all’inizio della salita per il villaggio) la mappa con i luoghi d’interesse.

Il consiglio che ti do é di lasciarti sorprendere dalla bellezza di questo piccolo gioiello, passeggiando tra le sue minuscole vie. E allora lungo i vicoletti puntellati di negozietti e gallerie d’arte, passando per la chiesa di Notre-Dam-de l’Assomption, sbucherai nel magnifico Jardin Exotique.

Il panorama dal Jardin Exotique

Un’esplosione di colori mediterranei ti accoglierà in questo splendido giardino. Collocato sulla cima del villaggio di Èze, offre una vista panoramica da urlo sulla Riviera. Fu l’agronomo Jean Gastaud a crearlo nel 1949 sui resti, in parte ancora visibili, della fortezza distrutta da Luigi XIV nel 1706. Potrai passeggiare tra centinaia di varietà di piante grasse, tra cui agave, aloe, e euforbe. Lasciati abbagliare dalla luce mediterranea che si riflette sulle spine dei cactus, confermando così il motto di Èze: “Moriendo Renascor”, cioè nella morte rinasco.

Hitchcock e la Costa Azzurra

Su questa strada panoramica fu girato “Caccia al ladro”

L’incredibile panorama sulla Costa Azzurra visibile dal Jardin exotique mi ha subito fatto ricordare il famoso film di Alfred Hitchcock, “Caccia al ladro” con Grace kelly e Cary Grant. Lo sapevi che fu proprio durante quelle riprese che scattò la scintilla tra il principe Ranieri e colei che sarebbe diventata la principessa Grace di Monaco?

Come raggiungere Èze

Diverse sono le strade e i mezzi che ti porteranno a Èze. Tra l’altro, vista la vicinanza con il confine italiano, è una meta che si adatta come gita fuori porta se stai trascorrendo qualche giorno nel Ponente ligure.

  • in auto

Dall’Italia per arrivare a Èze puoi utilizzare l’autostrada A10 direzione Ventimiglia e poi la A8 uscendo a Roquebrune, ti basterà poi seguire le indicazioni per La Turbie. Questo tratto di strada panoramica merita davvero di essere gustato.

  • in treno

Se parti da Milano consiglio di usare il Thello, che in poco più di 4 ore ti porterà a Monte Carlo da cui potrai proseguire con l’autobus 112.

Dove dormire

Se vuoi trascorrere un week end super romantico allora non puoi non prenotare da Chevre d’or.

Ho anche trovato delle ottime offerte su Booking.com, che puoi vedere qui sotto.

Booking.com

Oppure registrati qui ad Airbnb e riceverai subito uno sconto di 25€ sulla tua prenotazione.

Dove mangiare

Èze offre la possibilità di pranzare al ristorante vero e proprio, come anche di fare uno spuntino veloce in qualche brasserie. Io ho voluto regalarmi un pic nic immersa nei profumi e colori del Jardin exotique. Basta farsi imbottire una baguette al piccolo supermercato che si trova ai piedi del villaggio stesso.

Se questo articolo ti è piaciuto e ti ha fatto venire voglia di partire per la Costa Azzurra, fammelo sapere lasciando un commento qui sotto!

Ti potrebbe interessare anche: