Viaggio Usa: ESTA,Passaporto e Documenti necessari

Lo skyline di Manhattan

L’America, un paese immenso che nell’immaginario collettivo significa Libertà. Orizzonti senza fine, dai deserti alle grandi metropoli della costa orientale, passando per quella che viene chiamata la Real America, un territorio immenso fatto di grandi praterie e paesaggi mozzafiato alla “Balla coi lupi”.

Se solo a leggere queste poche righe avete cominciato a sognare un viaggio negli States allora questo è l’Elisir che fa davvero per voi.

 

Tenete presente che un viaggio in America presuppone tutta una serie di steps per essere in regola con i documenti di viaggio. Quindi se cominciate ad accarezzare l’idea di avventurarvi, magari on the road, negli Stati Uniti, continuate a leggere l’articolo. Potrebbero interessarvi anche:

  • Noleggiare un’auto negli Usa: costi e dritte (clicca qui)
  • Come chiedere rimborso negli Usa (clicca qui)
Il ponte di Brooklyn

Quali documenti occorrono per entrare negli Stati Uniti?

  • Il Passaporto

L’unico che vi consentirà di entrare negli Stati Uniti è quello elettronico. Ha una numerazione a 9 cifre, di cui 2 lettere e 7 numeri (i primi emessi sono della serie AA). Se viaggiate anche con dei minori, date un’occhiata al sito della polizia di stato.

Naturalmente il documento deve essere valido. Occhio quindi a controllare la scadenza. Se dovete rifarlo, considerate che i tempi, soprattutto se siete residenti in una grande città, possono essere piuttosto lunghi, quindi muovetevi con un po’ d’anticipo.

Validità del passaporto: la validità deve coprire sei mesi dal mio ingresso in America? Questa questione è piuttosto dubbiosa. Cerco di spiegarmi meglio: fino al 2016 il passaporto di chi si recava negli States doveva avere una validità residua di almeno 6 mesi. Ciò significa che se arrivo a New York il 17 giugno e rientro in Italia il 30 giugno, il mio passaporto deve essere valido almeno fino al 17 dicembre, cioè deve appunto coprire i 6 mesi successivi al mio ingresso negli Usa (da qui il termine validità residua). Tuttavia nel 2016 il Governo americano ha emesso una lista di paesi, tra cui l‘Italia, cosiddetti Six month club update, che non hanno più l’obbligo della validità residua dei 6 mesi.

Consiglio: se il vostro passaporto non ha validità residua di 6 mesi, nonostante non sia più necessario per i cittadini Italiani, il mio consiglio è comunque di rinnovarlo.

Cosa dicono gli addetti ai lavori:

Polizia di stato italiana: rinnovo;

Ambasciata americana in Italia: non lo sa;

Ambasciata italiana a Washington: conferma quello che dice il sito governativo americano, sottolineando però che l’amministrazione (cioè Trump) si riserva di aggiornare o modificare quella lista in qualunque momento;

Agenzie di viaggio: non lo sa/rinnovo;

 

 

 

Il Visto

Se vi recate negli Stati uniti per un viaggio turistico allora non sarà necessario richiedere il visto vero e proprio (Visa). Infatti i cittadini italiani possono beneficiare del programma di viaggio senza visto, richiedendo l’autorizzazione ESTA (Visa Waiver Program).

Nel caso in cui non rientriate nelle condizioni per viaggiare senza visto, potete rivolgervi direttamente all’ufficio visti dell’ambasciata americana in Italia.

Autorizzazione ESTA

Che cos’è la ESTA?

ESTA, (Electronic System for Travel Authorization)  è un sistema automatizzato che determina l’ammissibilità dei viaggiatori a recarsi negli Stati Uniti senza bisogno di un Visto non-immigranti.

Chi può richiedere la ESTA?

Tutti coloro la cui cittadinanza  sia tra quelle dei paesi beneficiari del Visa Waiver Program. Noi Italiani rientriamo in questo programma. Il visto sarà richiesto solo in caso di una permanenza negli Stati Uniti superiore ai 90 giorni.

Quali sono le condizioni per poter chiedere la ESTA?
  • possedere  un passaporto elettronico valido
  • non superare i 90 giorni di permanenza negli Stati Uniti
  •  utilizzare una compagnia aerea conosciuta al governo degli Stati Uniti
  • avere già acquistato il biglietto di ritorno
  • recarsi negli Usa per affari o piacere
Quando richiedere la Esta?

Avete tempo fino ad un massimo di 72 ore prima della partenza del volo. Il mio consiglio è di richiederla non appena siete in possesso di tutte le condizioni necessarie (passaporto, biglietto aereo di andata e ritorno). Potete infatti richiederla solo online ma, se anche i tempi di risposta sono abbastanza rapidi (talvolta anche poche ore), non correte  rischi inutili. Infatti la compagnia aerea del vostro volo dall’Italia potrebbe negarvi l’imbarco se non siete in possesso della Esta.

Quanto tempo è valida la Esta?

L’autorizzazione Esta è valida per un periodo di 2 anni o fino a quando il passaporto non sia scaduto. Ad esempio se la Esta vi viene emessa il 16 giugno 2019, sarà valida fino al 15 giugno 2021. Quindi se decidete di ritornare negli Usa per più volte nell’arco dei 2 anni, non sarà necessario richiedere di nuovo la Esta.

Il pagamento di US $ 14 per la Esta dovrà essere effettuato solo con una carta di credito valida (MasterCard, VISA, American Express e Discover (JCB, Diners Club)) oppure PayPal.

Consiglio: dovete fare la registrazione solo sul sito ufficiale del governo americano (link) Infatti il web è pieno di siti non riconosciuti che dicono di fornire la Esta, ma non hanno nulla a che fare con quello ufficiale; di solito i costi sono anche molto più elevati.

Consiglio 2: prima di partire fate sempre riferimento al sito della Farnesina, Viaggiare sicuri, che fornisce informazioni sia sui documenti di viaggio necessari, sia sulla situazione politica e meteorologica del paese in tempo reale.

Se questo articolo vi è stato utile, condividetelo nei commenti. Se avete dubbi, comunicatemeli che vi risponderò!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche: